Monthly Archiveottobre 2017

Le occupazioni abusive (e l’oltraggio della memoria)

Ieri è scomparso Lorenzo Vessichelli, una persona mite, gentile, colta, appassionata. Insomma: un simbolo della Benevento migliore. A salma ancora calda qualcuno ne ha occupato la casa (di proprietà dello IACP). La vicenda ha suscitato uno sdegno enorme e mobilitato la Rete, facendo diventare – data la notorietà della persona – di pubblico dominio un’orribile pratica che consiste nel monitorare, nei quartieri con appartamenti dell’Istituto Autonomo Case Popolari, le condizioni di salute degli inquilini, spesso anziani soli, per poter immediatamente impadronirsi dell’immobile che, invece, dovrebbe essere riassegnato rispettando le graduatorie.

Il Movimento di lotta per la casa e il Sunia hanno, nel corso degli anni, denunziato ripetutamente questa pratica che viola le legalità e ferisce l’ethos di una comunità.

A marzo l’Amministrazione Mastella ha approvato una delibera di indirizzo e si è impegnata ad avviare le procedure di sfratto per gli abusivi. Ad oggi nulla è stato fatto! Sollecitato dall’indignazione, propagatasi in maniera virale, il Sindaco ha convocato un tavolo con la Prefettura per affrontare il problema. Il nostro auspicio, in memoria di Lorenzo “Loris” Vessichelli e di tutti coloro che hanno visto profanato un mondo costruito in una vita intera di passioni (in questo caso libri e dischi ad esempio, anche di valore), per le 700 famiglie in graduatoria che attendono una sistemazione, è che tale iniziativa non resti lettera morta (per subliminali calcoli elettorali o semplice inerzia) come le precedenti.

Per questo motivo il M5S, che ha già fatto un’interrogazione a marzo scorso sul corretto affidamento degli immobili, protocollerà nei prossimi giorni un’interrogazione all’Assessore Maio per conoscere lo stato attuale dell’arte e verificare se quanto promesso dalla Giunta venga concretamente portato avanti.

Saranno due giorni duri !

Per anni ci avete detto: “convocateci in piazza e verremo”. È arrivato il momento! Domani Mercoledì 11 Ottobre alle 13:00, Piazza Montecitorio.

Saranno due giorni duri.

 

 

 

 

Velocizzare le pratiche per il rimborso libri

Molti cittadini ci hanno segnalato che lo scorso anno – in cui si è modificata la procedura – si sono verificati problemi in relazione ai tempi di rimborso dei libri di testo per la scuola primaria. Le famiglie hanno anticipato la spesa per l’intero importo, vedendosi rimborsate solo nella tarda primavera. Si riscontrano casi in cui il rimborso non è ancora avvenuto.

In alcune scuole già sono arrivate le cedole che i  genitori stanno provvedendo a portare in libreria a timbrare per recuperare i soldi anticipati. I librai però dal canto loro hanno vidimato le cedole, ma non hanno restituito i soldi perché dicono di attendere dal Comune i soldi in questione.

Il M5S chiede, dunque, agli Assessori competenti, in particolare alla prof. ssa Rossella Del Prete, che si proceda alla distribuzione di tali somme, già a bilancio, così che prima di Natale tutta la procedura di vidimazione e rimborso si concluda con successo.

Più in generale è da rivedere una procedura farraginosa per alleviare, in tempi difficili, il quotidiano di famiglie già oberate da spese scolastiche impegnative.

Combattiamo le polveri: piantiamo alberi!

Stamattina, nella Commissione Ambiente presieduta dal nuovo Presidente, Anna Orlando, cui auguriamo un buon lavoro, il portavoce Nicola Sguera ha chiesto di mettere all’ordine del giorno dei prossimi incontri due questioni strettamente correlate tra loro.

Il 29 settembre è stato presentato a Roma il “Report sulla qualità dell’aria”, realizzato dalla Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile, in collaborazione con ENEA e in partnership con il Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane. Ebbene, in tale “Report”, purtroppo (ma in linea con i dati degli anni scorsi, da noi più volte richiamati pubblicamente) Benevento è citata tra gli esempi di città con un alto tasso di polveri sottili, pur in assenza di un tessuto industriale analogo a quello della Pianura Padana. Nel “Report” è contenuto un decalogo rivolto ai decisori politici (a tutti i livelli). Nel punto 3 si sottolinea l’inutilità delle misure straordinarie (quelle che l’Amministrazione periodicamente prende per ottemperare alla legge ma senza incidere sostanzialmente sul fenomeno). Bisogna, dice il “Report”, prevenire. Il punto 4 recita: «Un sistema di mobilità basato sull’auto di proprietà è il primo ostacolo al miglioramento della qualità dell’aria nelle città: bisogna mettere in campo interventi e soluzioni per portare il parco circolante italiano a meno di 1 vettura ogni 2 abitanti (come oggi in Francia): si può fare scoraggiandone l’uso (low emission zone, aree pedonali e ciclabili, limitazione alla sosta, etc.) e sviluppando la mobilità condivisa (trasporto su ferro, bike sharing, car sharing, integrazione con il trasporto pubblico, etc.)». Sin dall’inizio della consiliatura la battaglia per la mobilità sostenibile è stata caratterizzante l’agire politico del M5S. Ancora una volta chiediamo al Sindaco e all’Assessore Delcogliano di varare un piano di mobilità sostenibile che scoraggi l’uso della macchina di proprietà e guardi lontano (e chiediamo, per l’ennesima volta, di implementare, non scoraggiare, l’uso della bicicletta, con la cancellazione del ridicolo divieto sul Corso Garibaldi). Nel punto 7 è scritto: «Il settore residenziale è il primo responsabile dell’inquinamento da particolato atmosferico». Anche su questo il Comune deve mostrare un cambio di passo rispetto all’inerzia attuale.

Per questo ci pare particolarmente importante che l’Amministrazione faccia propria un’iniziativa già sperimentata lo scorso anno dal M5S in molti Comuni italiani in occasione della Festa dell’Albero: mettere a dimora in un solo giorno decine di migliaia di nuovi alberi e arbusti in diverse città d’Italia creando nuovi boschi urbani. Una grande azione di partecipazione insieme a cittadini, associazioni, comitati, Comuni. Per questo motivo chiediamo all’Amministrazione del Comune di Benevento, al Sindaco Mastella, all’Assessore all’Ambiente Russi, al Consigliere delegato al verde pubblico Feleppa di aderire alla manifestazione e di supportarla logisticamente. Riteniamo che questa iniziativa, oltre ad avere un alto valore simbolico, possa dare un contributo importante al miglioramento della qualità dell’aria.

Show Buttons
Hide Buttons