E-bike, Piano Urbano Traffico e PUMS: proposte e sollecitazioni

E-bike, Piano Urbano Traffico e PUMS: proposte e sollecitazioni

Nel giugno 2015 il Comune di Benevento avviava il progetto “E-Bike0”, in partnership con Anci e Ministero dell’Ambiente, con lo scopo di incentivare la mobilità sostenibile e di raccogliere dati sulla qualità , «mediante dei sensori di cui sono dotate, avrebbero dovuto trasmettere i dati raccolti relativi all’inquinamento atmosferico, e poi successivamente (alla fine dell’anno di sperimentazione) trasmetterli al MATTM». Delle 30 bici 5 furono messe a disposizione di dipendenti comunali, 20 a cittadini, 5 ad associazioni, in comodato d’uso gratuito per un anno («alla fine del quale dieci cittadini e due associazioni tra quelle che avranno macinato più chilometri, ne acquisiranno la proprietà»).

Il M5S il 16 febbraio 2017 interpellò l’Amministrazione per conoscere lo stato dell’arte. Con Determinazione dirigenziale n. 8 del 28 febbraio 2017 fu approvato nuovo POD (Programma operativo di dettaglio) stante la proroga concessa dal Ministero dell’Ambiente per la sperimentazione fino al 13 novembre 2017.

Il M5S chiede, dunque, all’Assessore Delcogliano come intenda procedere ora che la sperimentazione è terminata. Soprattutto chiede:

1)   di dare massima trasparenza ai criteri con i quali si procederà alla nuova assegnazione (provvisoria o definitiva) delle biciclette;

2)   di escludere i dipendenti comunali da tale assegnazione;

3)   di tener conto di due criteri fondamentali: l’età e le condizioni economiche dei soggetti richiedenti, privilegiando, ovviamente soggetti giovani e in cerca di occupazione.

Allargando lo sguardo al problema della mobilità, con l’emergenza polveri sottili oramai divenuta strutturale, sollecitiamo l’Amministrazione a completare l’iter per l’affidamento della revisione del “Piano Urbano Traffico” (PUT) e del “Piano Urbano Parcheggi” (PUP). Ricordiamo che il “Codice della strada” prevede all’art. 36 non solo l’obbligo di dotarsi del PUT ma anche di aggiornarlo ogni due anni (comma 5). Il comma 10 recita: «I comuni e gli enti inadempienti sono invitati, su segnalazione del prefetto, dal Ministero dei lavori pubblici a provvedere entro un termine assegnato, trascorso il quale il Ministero provvede alla esecuzione d’ufficio del piano e alla sua realizzazione»). Ripetutamente in questi mesi abbiamo sollevato il problema nella Commissione Mobilità presieduta da Delia Delli Carri. Il 9 novembre scorso, finalmente, è stata ascoltata la dott. ssa. Vesce, responsabile del procedimento avente ad oggetto «Manifestazione di interesse per l’affidamento del servizio di supporto tecnico-scientifico per l’aggiornamento del PUT e del PUP», scaduto nel febbraio scorso. Ebbene, la Vesce ci ha dato due notizie importanti: la prima è che la procedura era terminata (e mancavano solo le firme dei Dirigenti) per conferire l’incarico all’ing. Spinosa (di Roma) per un importo di circa 12 mila euro; la seconda notizia è che il precedente aggiornamento (del 2009) costò all’Ente circa… 200 mila euro. Lasciamo riflessioni e commenti a chi legge.

Ricapitoliamo: Benevento ha un Piano Urbano Traffico che risale al 2009 (e che costò 200 mila euro) e non è mai stato aggiornato (malgrado le prescrizioni di legge). Ad oggi, malgrado il bando sia scaduto a febbraio, ancora non si è formalizzato l’incarico (con un’Amministrazione in cui la destra pare non sappia cosa faccia la sinistra e la parte politica non sappia cosa fa quella tecnica).

Noi ci aspettiamo una risposta esaustiva e pubblica nei prossimi giorni dal Sindaco e dall’Assessore al ramo. In caso contrario metteremo in pratica quanto previsto dal comma 10 dell’art. 36 del Codice della Strada.

Infine, riteniamo necessario, come più volte sollecitato, non limitarsi ad un Piano traffico ma pensare in termini di mobilità sostenibile. Malgrado le sollecitazione reiterate non sappiamo se questa Amministrazione abbia avviato un percorso di redazione di un Piano Urbano di Mobilità Sostenibile, tra i pochi rimedi seri ed intelligenti all’emergenza dello smog e delle polveri.

movimento5stellebenevento

Leave a Reply