Monthly ArchiveGiugno 2018

M5S: andare oltre Città Spettacolo

È dal 1980 che per i beneventani l’estate è legata indissolubilmente alla famosa rassegna Benevento Città Spettacolo.  Nata come Rassegna comunale di teatro a tema ideata da Ugo Gregoretti, nelle prime edizioni durava un’intensa settimana intera; poi si è dispersa  in alcuni weekend e ultimamente è diventata parallela ad una concomitante altra manifestazione.

Proprio nell’ottica di dare un rinnovato slancio alla Rassegna, Il Movimento 5 Stelle, richiamando un suo articolato progetto, invita ad andare oltre queste tipologie di articolazione e ne propone una versione permanente.

Benevento Città Spettacolo, sostenuta da fondi regionali ed europei, dovrebbe ancorarsi ad un istituendo Distretto Culturale Turistico (Rete di istituzioni, imprese e associazioni che faccia dialogare le filiere: da quella culturale a quella enogastronomica), in modo da  articolare, lungo tutto l’arco dell’anno, un programma in grado di assorbire i molteplici eventi spettacolari e culturali, preselezionato e/o integrato da una rifondata Fondazione Città Spettacolo, indipendente dalla politica, capace di coinvolgere sponsor e creare gemellaggi con altri festival.

Il cartellone di spettacoli di  prosa, musica, danza, lirica, di rievocazioni, di incontri, di convegni ed altri eventi dovrebbe sapersi sapientemente legare alle eccellenze della Città e alla sua Storia, coinvolgendo al massimo le competenti energie locali.

Palcoscenici e percorsi di Città Spettacolo, oltre ai Teatri al chiuso e all’aperto restituiti ad un’agibilità tanto attesa, saranno Musei cittadini e di  periferia (da Sant’Ilario al Musa) , architetture e spazi rivitalizzati o da ritrovare (tra cui San Vittorino, Hortus Conclusus, Ipogeo della Cattedrale, Centro “La Pace”, i Morticelli, la Chiesa di Santa Teresa, Villa dei Papi, piazza Gramazio di via Santa Colomba, la riaperta galleria Malies, il Parco Cellarulo messo in sicurezza).
In particolare, il Teatro Romano dovrà ritornare ad ospitare la storica Stagione Lirica, qui per la prima volta proposta nel 1969, continuata per 25 anni ed oggi affidabile alla cura del Conservatorio “Nicola Sala” di Benevento.

La nuova Rassegna potrebbe recuperare altre idee vincenti del passato, frettolosamente accantonate, come ad esempio il Concorso Ippico Nazionale allo Stadio Meomartini, purtroppo fermatosi negli anni Sessanta, da legare alla Festa patronale di San Bartolomeo (a cui in passato si dedicava una fiera con spettacolare cavalcata con centinaia di cavalieri) e da organizzare coinvolgendo i numerosi e qualificati Centri Equestri che svolgono la loro attività nelle contrade, dove Città Spettacolo, come già fatto in passato, dovrà cercare nuove scenografie per le sue rappresentazioni.

In questo modo, tutto l’anno sarà occupato da una Rassegna che racconterà lo Spettacolo della Città e delle sue contrade e forse in un contesto così spettacolare potrebbe essere più agevole anche reperire i necessari fondi.

Le Consigliere del M5S al Comune di Benevento

Marianna Farese    Anna Maria Mollica

A Benevento l’Acqua sia per Statuto un Bene Comune

L’Acqua Pubblica  è una delle cinque stelle del  M5S e rappresenta una delle sue grandi battaglie storiche. Questo obiettivo è presente al punto 2) del contratto di governo, in cui si specifica che “è necessario investire sul servizio idrico integrato di natura pubblica, applicando la volontà popolare di 26 milioni di Italiani espressa nel referendum del 2011″. Si prevede pertanto la “ristrutturazione della rete idrica”, definita “la più grande opera utile”, bonificando le tubazioni in amianto e piombo e portando “le perdite al minimo”

E va anche stabilito con trasparenza come declinare in pratica il principio dell’Onu che definisce l’acqua un “diritto umano universale e fondamentale”.

Il MoVimento 5 Stelle di Benevento è fermamente ispirato alla concreta attuazione di questo principio anche nella nostra città.

Per tale motivo, nel corso della seduta della Commissione Affari Istituzionali, tenutasi il 18 luglio 2018, la Consigliera del MoVimento 5 Stelle Marianna Farese ha  proposto  di valutare un’integrazione all’art. 4 dello Statuto Comunale, inserendo il seguente periodo :

“riconoscimento dell’acqua come bene comune pubblico e patrimonio dell’umanità e di tutte le specie viventi e che l’accesso all’acqua potabile è un diritto umano fondamentale non assoggettabile a norme di mercato; riconoscimento che la proprietà e la gestione del servizio idrico devono essere pubbliche e improntate a criteri di equità, solidarietà ( anche ih rapporto alle generazioni future) e rispetto degli equilibri ecologici “.

Questo principio è sintetizzabile con la sigla “ ACQUA BENE COMUNE”.

 

Le Consigliere del M5S al Comune di Benevento

Marianna Farese     Anna Maria Mollica

M5S: partecipare al bando Mibact per valorizzare il Campanile di S. Sofia.

Dal 25 giugno 2011 il Complesso monumentale di Santa Sofia, che fa parte del sito seriale “I Longobardi in Italia. I luoghi del potere (568-774 d.C.)”, è nella Lista dei Patrimoni dell’Umanità tutelati dall’UNESCO.

Di tale Complesso non fa parte solo la Chiesa di Santa Sofia, ma anche il Chiostro ed il Campanile.

Mentre la Chiesa è stata oggetto di ripetuti e discussi restauri, Il Chiostro ed il Campanile non hanno ottenuto la stessa attenzione.

Il Chiostro è ormai “affrescato” da diffuse macchie di umidità ed il Campanile, solo grazie al generoso intervento di un volontario, ha ricevuto una ripulitura interna, dopo anni di colpevole abbandono.

Ultimamente, una delle lastre marmoree che lo contornano ha cominciato a perdere pezzi, a detta di alcuni cittadini in seguito alle pallonate libere in buffer zone, che, al contrario delle biciclette, non vengono vietate da alcun provvedimento.

Accantonando, per il momento, la disputa sulla proprietà del quasi millenario Campanile, scampato nel corso del XX secolo ai continui tentativi politici di abbattimento, il Movimento 5 Stelle chiede all’Amministrazione Comunale di Benevento, ed in particolare all’Assessorato competente, di predisporre un urgente progetto per un suo completo restauro e adattamento a visite interne da parte dei cittadini e dei turisti, da finanziare, con la richiesta di accesso alle risorse rese disponibili dal MIBACT, con copertura fino al 90%, su interventi per servizi di assistenza, tutela e  fruizione dei siti inseriti nella World Heritage List, la lista del Patrimonio Mondiale UNESCO.

Ma occorre affrettarsi, in quanto il bando ha la scadenza ravvicinata del 26 giugno 2018.

 

Le Consigliere del M5S al Comune di Benevento

Marianna Farese    Anna Maria Mollica